Situazione di rischio: Cadute - Cantiere Mobile
Situazione di rischio Misure adottabili Prescrizioni
Previsioni Clausole contrattuali Protezioni collettive Protezioni individuali

0. Considerazioni generali

Valutazione preventiva delle caratteristiche del sito relativamente a:

  • Condizioni ambientali
  • Natura del sito
  • Inquinamento
  • Condizioni climatiche
  • Illuminazione
  • Elementi di interferenza esterni

1. Caratteristiche climatiche del sito

  • Valutazione preventiva delle probabili escursioni termiche, dei carichi aggiuntivi, della corrivazione dovuta a forti precipitazioni
  • Immediata sospensione dei lavori per instabilità del terreno o impraticabilità del cantiere
  • Raccolta e canalizzazione delle acque meteoriche.
  • Raccolta e allontanamento della neve alla ripresa dei lavori dopo la precipitazione.
  • Indumenti adeguati alla situazione climatica del sito
  • D. Lgs. N. 81 del 09/04/2008 Testo unico sulla sicurezza e prevenzione

2. Inquinamento acustico

  • Analisi preventiva caratteristiche del sito
  • Attrezzatura, macchinari, impianti dell'impresa esecutrice insonorizzati
  • Insonorizzazione e/o barriere fonoassorbenti
  • Audioprotettivi
  • D. Lgs. N. 81 del 09/04/2008 Testo unico sulla sicurezza e prevenzione

3. Stoccaggio componenti e attrezzature

  • Previsione di aree scoperte o coperte idonee allo stoccaggio dei diversi materiali e componenti
  • Previsione del percorso di movimentazione e protezione delle vie di transito sottostanti alla movimentazione frequente dei carichi
  • Previsione di appositi depositi per materiali tossici nocivi (oli disarmanti)
  • Previsione dei percorsi e dell'accessibilità da parte di automezzi atti al rifornimento
  • Previsione del sistema di movimentazione dei carichi
  • Installazione di aree di deposito adeguate ad ospitare grandi manufatti
  • Nomina di una figura responsabile dell’approvvigionamento sul cantiere
  • Chiusure dei depositi e segnaletica di sicurezza
  • Mantenimento dell’ordine dei depositi
  • Vie di circolazione tenute sgombre da materiale
  • Mezzi di protezione personali di comune utilizzo
  • D. Lgs. N. 81 del 09/04/2008 Testo unico sulla sicurezza e prevenzione

4. Circolazione addetti

  • Previsione dei sistemi di delimitazione e protezione delle zone di possibile caduta (balconi, finestre, ecc.) e delle passerelle, scale esterne, gronde, ecc., provvisorie atte a garantire gli spostamenti del personale addetto
  • Installazione di tutti i dispositivi (parapetti, scale, passerelle, ecc.) atti a garantire la sicurezza del personale addetto
  • Segnaletica di sicurezza
  • Chiusura aperture in prossimità zone di passaggio del personale
  • Vie di circolazione tenute sgombre da materiale
  • Mezzi di protezione personali di comune utilizzo
  • D. Lgs. N. 81 del 09/04/2008 Testo unico sulla sicurezza e prevenzione
5. Trasporto materiali
  • Individuazione preventiva dell’area di carico o stoccaggio provvisorio dei materiali di risulta e del sistema per il loro convogliamento/trasporto
  • Individuazione preventiva della discarica autorizzata
  • Divieto di accatastamento del materiale in zone diverse da quelle previste in fase progettuale
  • Apparecchi di sollevamento rispondenti alle norme di sicurezza specifiche
  • Invio del materiale solo in discarica autorizzata
  • Segnalazione e delimitazione della zona di carico o stoccaggio del materiale
  • Accatastare il materiale senza sovraccaricare il piano di lavoro
  • Mezzi di protezione personale di comune utilizzo
  • D. Lgs. N. 81 del 09/04/2008 Testo unico sulla sicurezza e prevenzione

6. Allestimento delle opere provvisionali

  • Scelta del sistema provvisionale (ponteggio, impalcato, parapetto localizzato, piattaforma mobile, ecc.) adeguato al sistema costruttivo e alla scelta delle tecniche
  • Installazione di strutture provvisionali a norma, secondo le scelte effettuate dal progettista
  • Ponteggio realizzato secondo quanto prescritto dalle norme di sicurezza
  • Mezzi di sollevamento porta castelli conformi alle norme di sicurezza
  • Mantovane, schermi, ecc. ubicati sul ponteggio.
  • Segnaletica di sicurezza, delimitazione dell’area di lavoro del mezzo di sollevamento porta castello
  • Mezzi di protezione personali di comune utilizzo ed, in particolare, cinture di sicurezza
  • D. Lgs. N. 81 del 09/04/2008 Testo unico sulla sicurezza e prevenzione

7. Costruzione carpenteria e armatura

  • Preventiva definizione di un programma per fasi di getto con interruzione delle operazioni di costruzione della carpenteria al momento del getto
  • Preventiva definizione del sistema di casseforme adottato
  • Attenersi scrupolosamente alle istruzioni e alle fasi operative omogenee
  • Verifica preventiva dello stato di usura dei puntelli e delle casseforme riutilizzate
  • Previsione zone di lavoro, saldatura e carpenteria adeguatamente protette
  • Ponteggio o impalcato a norma
  • Strumenti individuali di protezione ed idonee calzature
  • D. Lgs. N. 81 del 09/04/2008 Testo unico sulla sicurezza e prevenzione

8.Disarmo

  • Previsione di una procedura di disarmo
  • - Scrupolosa osservanza della procedura di disarmo prevista
  • Immediata liberazione del materiale rimosso dall'area operativa della struttura e stoccaggio ordinato in deposito
  • Interruzione dell'operatività sul piano oggetto di disarmo
  • Utilizzo di utensili e attrezzature a norma di livello tecnologico ed ergonomico avanzato
  • Dispositivi personali di protezione: elmetto e guanti
  • D. Lgs. N. 81 del 09/04/2008 Testo unico sulla sicurezza e prevenzione
9.Emergenza
  • Individuazione delle procedure da seguire per la gestione dell’emergenza
  • Definizione delle vie di fuga in caso di emergenza
  • Obbligo del rispetto delle disposizioni vigenti in caso di emergenza o di pericolo grave o immediato
  • Individuazione e formazione di figura di cantiere deputata agli interventi di primo soccorso
  • Adozione dei provvedimenti necessari per la gestione dell’emergenza (istruzioni, presidi sanitari, mezzi di comunicazione, mezzi di trasporto, ecc.)
  • Eventuale adozione di sistemi di segnalazione incendio, ecc.
  • Estintori
  • Mezzi di protezione personale di comune utilizzo e disponibilità di ricambi in caso di danneggiamento
  • D. Lgs. N. 81 del 09/04/2008 Testo unico sulla sicurezza e prevenzione
10.Interruzioni prolungate dei lavori
  • Previsione di idonei materiali atti a proteggere l’armatura e le casseforme in caso di interruzioni prolungate dei

 

  • Dispositivi di segnalazione dei ferri di ripresa del getto
  • D. Lgs. N. 81 del 09/04/2008 Testo unico sulla sicurezza e prevenzione
Situazione di Rischio: Costruzione e manutenzione di strutture in elevazione
Natura dei rischi Infortuni Malattie
      G F G F
Fisici Meccanici
  • Cadute dall'alto
mortale frequente    
   
  • urti
  • colpi
  • impatti
  • compressioni
invalidità permanente frequente    
   
  • punture
  • tagli
  • abrasioni
invalidità permanente frequente    
   
  • vibrazioni
    invalidità permanente molto frequente
   
  • scivolamento
  • cadute a livello
invalidità permanente frequente    
  Termici
  • calore
  • fiamme
    invalidità permanente frequente
   
  • freddo
    invalidità permanente frequente
  Elettrici   mortale frequente invalidità temporanea raro
  Radiazioni
  • ionizzanti
       
   
  • non ionizzanti
       
  Rumore       invalidità permanente molto frequente
Chimici aerosol
  • polveri
  • fibre
  • fumi
  • nebbie
    mortale molto frequente
  liquidi
  • immersioni
  • getti
  • schizzi
invalidità permanente frequente invalidità permanente frequente
 

gas, vapori

         
Biologici            

Legenda

  • G= Gravità
  • F= Frequenza
  • mortale = mortale
  • invalidità permanente = invalidità permanente
  • invalidità temporanea = invalidità temporanea
  • molto frequente = molto frequente
  • frequente = frequente
  • raro = raro